Pasta al forno allo speck e formaggio

27 Febbraio 2022Germana Busca

Al mio ritorno dal bellissimo tour in Val di Fiemme, ho preparato questo buonissimo piatto con i prodotti tipici della valle: la pasta al forno con Speck e fonduta di formaggi.

Ho utilizzato lo speck Tito specialità del maso, le lumache del pastificio Felicetti e i formaggi trentini del caseificio Cavalese, tutti prodotti tipici della Val di Fiemme.

In Val di Fiemme devo dire che si mangia bene praticamente ovunque, ho riscontrato una tradizione di calorosa ospitalità e una grande attenzione alla tutela di un territorio naturale e paesaggistico che fanno della Val di Fiemme una meta privilegiata delle vacanze in montagna, sia d’estate che d’inverno, perfetta sia per le famiglie che per gli amanti della montagna più avventurosa.

Stampa la ricetta

Pasta al forno con speck e formaggio

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Tempo di cottura: 20 Minuti
  • Tempo Totale 30 Minuti
  • Persone: 4 persone

Ingredienti

  • 320 g pasta
  • 100 ml latte , fresco
  • 200 g formaggio da fondere, io ho usato il Fontal
  • 100 g speck, fiammiferi
  • mezzo porro
  • 1 noce burro
  • 80 g formaggio grattugiato, Trentingrana
  • q.b. sale e pepe
  • q.b. noce moscata
  • q.b. erba cipollina

Procedimento

  • 1)
    1. Tagliate il porro a fettine sottili e lo speck a listarelle poi fate soffigere qualche minuto  il tutto in una padellina con una noce di burro.

     

  • 2)

    In una casseruola fate scaldare il latte con sale, pepe e noce moscata e poi aggiungete il formaggio tagliato a piccoli cubetti sempre a fuoco bassissimo e mescolate fino a creare una sorta di fonduta.

     

  • 3)

    Fate cuocere la pasta e scolatela al dente poi conditela con la fonduta e lo speck rosolato.

    Trasferite la pasta in una pirofila e cospargete con abbondante formaggio grattugiato ed una spolverata di erba cipollina.

  • 4)

    Fate gratinare in forno caldo una decina di minuti e gustate!!

     

Durante il soggiorno ho avuto la possibilità di entrare nel caseificio Cavalese, in cui si produce il famoso Puzzone di Moena, il Fontal trentino, il Trentin Grana e tantissimi altri formaggi deliziosi, un’esperienza davvero unica poter ammirare l’arte e la sapienza dei casari e il latte utilizzato deriva da un’alimentazione senza insilati, con fieno autoctono della Val di Fiemme e con mangimi rigorosamente NO-OGM.

La Val di Fiemme è bellissima sia in estate che d’inverno perchè offre moltissime attività per grandi, piccini, famiglie, coppie, sciatori e non amanti dello sci!

E’ una popolare meta sciistica, è un’attrazione naturale con molti sentieri  escursionistici sia per camminare che per ciaspolare ed andare in mountan bike ed è caratterizzata da una zona dal clima mite.

L’alba e il tramonto sulle Dolomiti sono davvero spettacolari. Il sole incendia le rocce dolomitiche che assumono colori che variano dal giallo al rosso fuoco, con sfumature rosa e viola. In ladino questo fenomeno si chiama enrosadìra – letteralmente significa diventare di colore rosa – e sta proprio ad indicare il fenomeno per cui la roccia delle Dolomiti si tinge di rosso al momento dell’alba e del tramonto.

Ma perché avviene l’enrosadìra? La colorazione assunta dalle cime delle Dolomiti dipende dalla composizione stessa della roccia, la dolomia, che contiene dolomite, un composto di carbonato di calcio e magnesio. Questa composizione fa sì che i raggi del sole si rifrangano sulla roccia e diano vita al caratteristico colore rosato.

Questo fenomeno è unico, varia da periodo a periodo, addirittura da un giorno ad un altro, a seconda delle diverse posizione del sole, della presenza o meno di nuvole, della limpidezza dell’aria e noiabbiamo avuto l’immensa fortuna di trovare queste condizioni per poterla ammirare nel suo splendore!

Il Trentino Alto Adige ha anche una cucina ricca e sostanziosa, carni, formaggi, mele, speck, polente, crauti, wurstel, senza dimenticare mai il delizioso pane nero: canederli,  strudel, strangolapreti, torta ai mirtilli e tantissime altre cose buone, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Sciare nel quinto comprensorio sciistico più grande del Trentino? Un must assoluto! Il Val di Fiemme/Obereggen offre 112 km del miglior divertimento in pista. E se ancora non ne hai avuto abbastanza, raggiungi semplicemente i vicini comprensori sciistici all’interno del collegamento sciistico Dolomiti Superski. 1.200 chilometri di piste preparate alla perfezione perfette e adatte a tutti i livelli e le preparazioni atletiche, anche per i principianti come me!!

Che dire.. non vedo l’ora di ritornarci!, magari per una vacanza estiva!!

instagram_logo

A presto e solocose buone a tutti!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricetta Precedente Prossima Ricetta
Translate »