Torta di nocciole “langarola”

12 Marzo 2021Germana Busca

La storia della torta di nocciole piemontese vive nella tradizione di origine contadina, anche se oggi è servita anche nei migliori ristoranti gourmet d’Italia, spesso accompagnata dalla crema allo zabaione. Le nocciole, esclusivamente le trilobate piemontesi, erano raccolte d’estate e quelle avanzate erano destinate alle torte. La ricetta originale non è stata ancora del tutto stabilita, in quanto negli anni sono state prodotte torte con o senza farina, cacao, rhum o lievito.

E’ una torta da credenza strepitosamente buona da bere rigosorsamente con un buon bicchiere di MOSCATO D’ASTI, io ho scelto Fiocco di Vite di Toso (prodotto appunto nella zona delle Langhe).

Per l’occasione ho deciso di accompagnare la torta con uno zabaione aromatizzato al Moscato d’Asti, proprio per coronare questo tripudio di sapori piemontesi.

Stampa la ricetta

Torta di nocciole "langarola"

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Tempo di cottura: 35 Minuti
  • Tempo Totale 55 Minuti
  • Persone: 6/8 persone

Ingredienti

Per la torta

  • 200 g farina di nocciole
  • 150 g zucchero
  • 80 g farina, 00
  • 3 uova
  • 1 pizzico sale
  • 100 g burro
  • 10 g lievito, per dolci

per lo zabaione al Moscato

  • 3 tuorli d'uovo
  • 3 cucchiai zucchero, semolato
  • 3 cucchiai Moscato, Fiocco di Vite

Procedimento

Per la torta

  • 1)

    Dividete i tuorli dagli albumi e poneteli in due ciotole diverse.

    Sbattete i tuorli con un pizzico di sale e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

    Montate gli albumi a neve ben ferma

  • 2)

    Fate sciogliere il burro e poi unitelo al composto di tuorli.

    Setacciate su questo composto anche la farina con il lievito e poi mescolate il tutto con un cucchiaio di legno.

  • 3)

    Unite anche la farina di nocciole.

    A questo punto aggiungete gli albumi montati mescolando molto delicatamente con dei movimenti dal basso verso l’alto.

  • 4)

    Imburrate ed infarinate una tortiera  da 22 cm e versatevi il composto.

    Fate cuocere in forno caldo statico a 180° per circa 30/35 minuti.

per lo zabaione

  • 1)

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione dello zabaglione al Moscato: Sbattete con una frusta mano tre tuorli d’uovo con tre cucchiai di zucchero dentro ad un contenitore di acciaio tipo una bastardella.

    Quando il composto è bello chiaro trasferitelo a bagnomaria e continuate a sbattere aggiungendo 30 ml di Moscato d’Asti.

  • 2)

    Continuate a sbattere con la frusta mantenendo un ritmo costante, mettendo e togliendo la ciotola sul bagnomaria in modo che l’uovo non si scaldi troppo.

    Vedrete che dopo qualche minuto l’uovo inizia ad addensarsi e ed inizierà a formarsi una bella crema liscia, sbattete ancora qualche secondo poi togliete dalla ciotola e versate lo zabaione ancora caldo in un contenitore.

  • 3)

    Estraete la torta dal forno lasciatela raffreddare bene e poi servitela con qualche cucchiaio di zabaglione al moscato.

Una delizia assoluta!

I vini della linea Fiocco di Vite sono in tutto sei: Piemonte doc Barbera, Prosecco doc, Bonarda dell’Oltrepò Pavese doc, Piemonte doc Bianco, Brachetto d’Acqui docg e Moscato d’Asti docg. Naturalmente frizzanti, piacevoli e poco impegnativi, sono perfetti per ravvivare la tavola e dare un tocco di novità anche ai piatti di sempre.
Le bollicine li rendono ideali anche per l’aperitivo e per accompagnare piccoli taglieri, un pezzo di focaccia, qualche affettato, un buon formaggio fresco, uno stagionato e l’happy hour è pronto da servire.
I vini della linea “Fiocco di Vite” nascono dall’esperienza dell’azienda vinicola Toso, situata a Cossano Belbo, nel cuore della Valle del Belbo. Nelle terre che diedero i natali allo scrittore Cesare Pavese, un’interminabile trama di colline e di valli costituisce la sostanza e la forma di questo territorio speciale, le Langhe. Qui la vite e il vino sono di casa da tempo immemorabile.

Articolo in collaborazione con Toso Fiocco di Vite

TROVATE LA VIDEORICETTA SULLE MIE STORIES IN EVIDENZA SU INSTAGRAM

Se rifate una mia ricetta scattate una foto, usate l’hashtag #lericettedimammagy , seguitemi qui mamma_gy e farete parte della mia gallery su Instagram!

instagram_logo

A presto e solocose buone a tutti!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta Precedente Prossima Ricetta
Translate »