La Ciambella romagnola meglio detta “Brazadela” è un dolce buonissimo della tradizione popolare emiliano-romagnola, una ciambella senza buco che deriva dal fatto che un tempo l’impasto veniva arrotolato attorno al pomello di un coperchio ed assumeva la forma di una ciambella poi  le donne la servivano infilata nel braccio cosicchè potessero con l’altra mano servire il vino.

E’ un dolce dalla consistenza friabile, biscottata dal sapore casalingo, perfetto da inzuppare nel latte a colazione ma ancor più buono imbevuto in un buon bicchiere si vino rosso (tipo San Giovese).

Questa torta è semplicissima da realizzare perchè essendo un dolce di tradizione popolare è composta da ingredienti semplicissimi e non necessita di alcun tipo di attrezzo da cucina, nemmeno la tortiera!

Stampa la ricetta

Ciambella romagnola

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Tempo di cottura: 45 Minuti
  • Tempo Totale 55 Minuti
  • Persone: 6/8 persone

Un dolce friabile e biscottato

Ingredienti

  • 300 g farina, 00
  • 130 g zucchero, semolato
  • 80 g burro, fuso
  • 2 uova, intere, medie
  • mezza bustina lievito istantaneo per dolci, (circa 8 g)
  • 1 scorza limone
  • un pizzico sale, fino
  • mezza tazzina vin santo, facoltativo

Per spennellare:

  • 40 ml latte , fresco
  • 50 g granella di zucchero

Procedimento

  • 1)

    Fate fondere il burro al microonde o a bagnomaria poi lasciatelo raffreddare.

  • 2)

    Sbattete le uova con un pizzico di sale e lo zucchero utilizzando una frusta a mano fino a montarle leggermente.

  • 3)

    Aggiungete alle uova il burro fuso e la scorza di limone continuando a sbattere.

    Se desiderate aggiungete mezza tazzina di vin santo o liquore per renderla più aromatica (ma è facoltativo).

  • 4)

    Setacciate la farina con il lievito e poi incorporatela al composto di uova e burro.

  • 5)

    Impastate gli ingrenti prima con una spatola poi a mano (se necessario sporcatevi le mani con poca farina).

  • 6)

    Formate con l’impasto un panetto dalla forma ovale spesso circa un paio di cm.

  • 7)

    Foderate una teglia con la carta da forno e adagiatevi il filoncino modellandolo leggermente.

  • 8)

    Spennellate il dolce con il latte e spolverate con abbondante granella di zucchero, schiacciandola delicatamente nell’impasto con le mani in modo che durante la cottura rimanga attaccata al dolce.

  • 9)

    Fate cuocere in forno statico caldo a 180° per circa 45 minuti.

  • 10)

    Per ottenere una consistenza biscottata è necessario farla cuocere bene quindi se dopo 30 minuti dovesse scurirsi troppo la superficie aprite il forno e ponete sul dolce un foglio di carta da forno e terminate la cottura.

  • 11)

    Sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliare il dolce.

     

  • 12)

    Si conserva in una scatola di latta anche per una settimana intera.

Il calore della tradizione, delle nostre nonne e di casa tutto in una fetta..

Se rifate una mia ricetta scattate una foto, usate l’hashtag #lericettedimammagy e farete parte della mia gallery su Instagram!

instagram_logoA presto e solocosebuone #GOLOSONITEAM!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta
Translate »