image

La torta di cioccolato con gli ovetti confettettati è un dolce molto goloso fatto con una base di torta al cioccolato fondente, ricoperta di glassa al cacao e decorata con i coloratissimi ovetti di Pasqua. Questa torta è  perfetta per stupire i vostri ospiti durante il pranzo di Pasqua ma anche un’ ottima idea per smaltire le uova di cioccolato che avanzeranno.

image

INGREDIENTI

200gr di cioccolato fondente
150gr di zucchero semolato
180 gr di burro
2 uova
250gr di farina 00
Lievito vanigliato per dolci mezza bustina
30 gr di cacao amaro
150 ml di latte
80 ml di panna da montare

Perla glassa :
300gr di cioccolato fondente
150gr di zucchero
150gr di acqua

image

PROCEDIMENTO
Miscelate la farina, il cacao in polvere con il lievito e setacciateli.
Fate sciogliere il cioccolato fondente  (tagliato a pezzetti ) a bagno maria.
Sbattete con uno sbattitore elettrico le uova con lo zucchero, poi aggiungete il burro morbido, il latte e la panna e formate una crema liscia e spumosa.
Aggiungete al composto il cioccolato fuso poi versate a pioggia le farine setacciate e mescolate bene con una frusta o un cucchiaio di legno.
Imburrate ed infarinate una teglia da 22/24 cm di diametro ed infornate in forno caldo a 180° per 35 minuti circa. (Verificare la cottura con uno stecchino) Lasciate raffreddare completamente la torta prima di guarnirla con la glassa. (Almeno un paio d’ore )

image

Per la glassa:
Mettete a sciogliere lo zucchero con l’acqua, fino a creare uno sciroppo. Aggiungete il cioccolato spezzettato e fate sciogliere a fuoco basso fino al completo scioglimento, mescolando continuamente.
Appena vedete che il cioccolato acquista la giusta densità (non deve essere né troppo liquido né troppo solido), togliete dalla fiamma e mescolate accuratamente. Lasciate riposare quanto basta e, una volta tiepido, cospargetelo sulla parte superiore della torta.
Prima che la glassa si solidifichi decora con gli ovetti confettettati e con ovetti di cioccolata a piacere in modo che si attaccheranno alla torta una volta solidificata la glassa.

image

image

@Mamma_gy

0 Comments

  • wwayne

    5 aprile 2015 at 13:38

    Il tuo post mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’ anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno è festa, ogni giorno è Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Buona Pasqua! : )

    1. lericettedimammagy

      5 aprile 2015 at 14:04

      Hai ragione!!mio papà mi racconta ancora che a Natale.gli regalavano una caramella e lui la mangiava poco per volta per non finirla subito. Dobbiamo imparare ad apprezzare di più quel che abbiamo. Buona Pasqua

      1. wwayne

        5 aprile 2015 at 14:07

        Ho sviluppato un confronto più esteso tra l’Italia di mia nonna e quella attuale in questo mio post: https://wwayne.wordpress.com/2014/10/22/poveri-ma-felici/. Grazie per la risposta! 🙂

  • pandiramerino

    24 aprile 2015 at 17:57

    Bellissima!!! Complimenti!

    1. lericettedimammagy

      24 aprile 2015 at 17:58

      Grazie dei like! Ho visto il tuo blog ora è bellissimo!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta
Translate »