Il Bonet che in piemontese si pronuncia Bunét è un antichissimo dolce  di origine piemontese, si hanno sue notizie già dal XIII secolo.

Il Bunet è un dolce al cucchiaio a base di uova, zucchero e cacao, farina di Amaretti e profumato al Rhum.

Come molti di voi sanno tutti i mesi mi arriva la DEGUSTABOX una sorta mi Mistery box ricca di golosità e novità sul mercato, questo mese ho trovato al suo interno, tra le tante delizie gli Amaretti, quindi ho deciso che era arrivato il momento di sperimemtare la super ricetta della mia amica Claudia (piemontese da generazioni).

La sua ricetta prevede l’utilizzo di molte meno uova (nell’originale si arriva fino a 10 tuorli!) e la sotituzione del Rhum col caffè, io la trovo ottima e semplice da preparare.

Oltre ad essere un bellissimo dolce che si presenta in tre colorazioni distinte che si formano autonomamente durante la cottura come la torta magica, è anche buonissimo perchè non risulta essere troppo dolce e pesante.

 

INGREDIENTI

500 ml di latte fresco

3 uova intere più un tuorlo

18 Amaretti (Forno Bonomi)

5/6 cucchiai di zucchero semolato

4 cucchiai di cacao amaro in polvere

un caffè lungo

PROCEDIMENTO

Tritate finemente gli amaretti fino a ridurli come una farina.

Sbattete le uova con lo zucchero (utilizzando le fruste elettriche) per alcuni minuti fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso, aggiungete il caffè continuando a mescolare.

Setacciate il cacao amaro ed unitelo al composto assieme alla farina di amaretti.

Unite il latte e mescolate delicatamente il tutto.

Non vi preoccupate se il composto vi sembra liquido, versatelo in uno stampo da plumcake riempiendolo fino ad un cm dal bordo.

Riempite una teglia da forno abbastanza capiente di acqua ben calda e ponetevi dentro lo stampo da plumcake (il bonet deve cuocere in forno a bagno Maria) ,assicuratevi che l’acqua copra almeno tre quarti dello stampo.

Fate cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 60 minuti.

Si deve formare una crosticina croccante sulla superficie, il dolce deve essere sodo prima di sfornarlo (non deve traballare quando si muove nella teglia).

Sfornate e lasciate raffreddare a temperatura ambiente per circa 30 minuti poi con l’aiuto di un coltello ben affilato cercate di staccare i bordi del dolce dalla teglia.

Riponete il dolce in frigo per almeno un’ora prima di toglierlo dallo stampo.

 

Servitelo freddo con qualche briciola di amaretto e se vi piace qualche goccia di caramello.

 

Salva

Salva

Salva

2 Comments

  • Mary Vischetti

    16 gennaio 2017 at 19:00

    È assolutamente da provare Germana! Sembra una preparazione semplice e veloce e dev’essere delizioso. Sempre bravissima!
    Un abbraccio grande e buona serata,
    Mary

    1. lericettedimammagy

      17 gennaio 2017 at 20:46

      Si mary fa’ tanta scena ed è buonissimo!! Ti ringrazio tanto e ti abbraccio ❤

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta
Translate »