Blinis dolci

I blinis sono una sorta di piccoli pancake alti e soffici originari della Russia.
Sono una preparazione adatta sia a guarnizioni dolci che salate, infatti vengono anche gustati a colazione con la confettura, la nutella o una salsa allo yogurt ma vengono anche serviti al posto del pane.
Si servono tradizionalmente con panna acida per accompagnare il caviale o il salmone o le uova di salmone nel periodo natalizio.

Sono perfetti per una ricca colazione o un brunch domenicale, provateli e rimarrete stupiti dalla loro sofficità!

INGREDIENTI

per circa 20 blinis:

80 gr di Farina 00
100 ml di latte intero
50 ml di panna fresca da cucina
1 uovo
un pizzico di sale
8 gr di lievito istantaneo per preparazioni salate
una piccola noce di burro per ungere la padella

Per guarnire:

Confettura, crema nocciolata, panna montata,frutta fresca a piacere

PROCEDIMENTO

Separate il tuorlo dall’albume e sbattete il tuorlo in una ciotola abbastanza capiente utilizzando una frusta.
Aggiungete il latte e la panna a filo continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi.

Unite la farina e il lievito setacciati ed amalgamate tutti gli ingredienti fino a creare un composto liscio.

Lasciate riposare l’impasto per circa mezz’oretta.
Trascorso questo tempo montate a neve l’albume dell’uovo (utilizzando le fruste elettriche) con un pizzico di sale poi aggiungetelo all’impasto facendo attenzione a non sgonfiarlo.
Scaldate e ungete con poco burro una padella antiaderente, quando sarà ben calda ponete un cucchiaio di impasto che si gonfierà formando una crespella di diametro di circa 5-7 cm, quando il fondo si sarà rassodato e formerà delle bollicine girate il bliny aiutandovi con una spatola e fate dorare anche l’altro lato.
Procedete a fare i blinis fino al termine dell’impasto.

Assaggiamo? Attenzione, uno tita l’altro…

Se rifate una mia ricetta scattate una foto, ricordate di utilizzare l’hashtag #lericettedimammagy e farete parte della mia gallery su Instagram!

instagram_logoA presto e solocosebuone a tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *